Pagina 7

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BARDI

Val Ceno Scuola: di tutto, di più...

Dalla Scuola Primaria di Varsi

Gli aquiloni

Noi della classe 5° abbiamo costruito aquiloni. La prima volta siamo usciti il 9 novembre per provarli. Purtroppo non sono volati, probabilmente erano troppo pesanti.

Successivamente ne abbiamo costruiti altri, ma anche con questi la cosa non ha funzionato, questa volta forse per colpa del tempo  (ventoso ma con bassa pressione). Ora ne stiamo costruendo molto più leggeri e appena il tempo lo permetterà usciremo

per provarli.  Abbiamo anche illustrato un cartellone dove ci siamo disegnati tutti e cinque felici e contenti con in mano gli aquiloni.

Classe 5°

Lettere della classe 4°

Cara Marina,

io ti voglio molto bene, mi dispiace che tu vai a Forlì, ma ricordati di venirci a trovare.

Sei molto carina, fai ridere con le tue battute con Elisa di Livombrosa e con il tuo modo di dire certe cose. Mi mancherai tanto perché sei sempre disposta ad aiutarmi nei compiti e tirarmi su il morale; non mi tieni mai in disparte.

Mi piacciono i tuoi capelli lunghi e biondi e il tuo visino pagnottino.

Io ti vorrei come sorella; sono sicura che tuo padre sarebbe fiero di te, di avere una figlia stupenda che ti pensa molto. Quando andrai via non saprò più con chi confidarmi, non potrò più raccontare alla mamma tutte le cose belle e simpatiche che fai. Io non so come esprimerti il mio bene, perché ce n’è 

moltissimo, anche tua sorella è bravissima e fa dei disegni così belli che nessuno ne sa fare così.

Ci vedremo quando verrai a Varsi in estate e verrò da te a fare tante cose belle, vedere se Fifì è cresciuta e raccontarmi delle tue esperienze scolastiche.

Tanti baci da Ilenia

 

Cara Rosy,

ti voglio tanto bene, per me sei molto simpatica e allegra.

Mi piacerebbe che abitassimo vicini e che potessimo fare insieme i compiti.

Tu sei molto brava e attenta a scuola. Qualche giorno ti vorrei invitare a casa mia.

Rosy ti piacerebbe avere una sorella o un fratellino più piccolo?

Il tuo carattere è molto spiritoso.

Mi dispiace che non abbiamo fatto l’asilo insieme, perché tu abiti a Specchio.

Sei troppo brava a ballare, vorrei imparare a fare come te.

Mary

 

Caro Andy,

noi ci conosciamo dall’asilo, tu sei il mio migliore amico, perché tu sei molto simpatico e intelligente.

Tu in certi sport sei bravissimo a giocare a calcio a pallavolo e nelle gare di corsa.

Sono fortunato ad avere un amico come te mi aiuti sempre in tutto.

Quando ti faccio 

arrabbiare tu mi perdoni sempre.

Io ti chiedo qualcosa tu me lo dai sei davvero simpatico.

Ciao Andy da Alessio.

Cara Mary,

sei sempre molto brava con me e io vorrei ricambiarti. Ti voglio molto bene anche se qualche volta abbiamo litigato, ma io non volevo offenderti e se l’ho fatto ti chiedo scusa. Quando la maestra ha spiegato le divisioni con due cifre tu le hai capite per prima e dato che io non le avevo capite ti ringrazio per avermele rispiegate.

Quando sarò via ci vedremo raramente durante l’anno, ma, verrò per le vacanze

e ci divertiremo, ci metteremo in contatto per lettera o telefono.

Ti manderò una cartolina da Forlì.

Ti voglio bene.

 

Cara Marina,

ti voglio molto bene.

Mi dispiace che tu vai ad abitare a Forlì, ma ricord ati di venirci a trovare a scuola. Ti penserò sempre e qualche volta ti scriverò. Sono contenta di avere una amica come te. Tu sei brava in tutte le cose e mi fai tanto ridere quando dici le tue battute su Fifì che fa “trentacinque piccoline al giorno”.

Quando verrai in vacanza a Varsi mi racconterai le tue giornate scolastiche a Forlì. Se hai trovato delle nuove amiche e se ti piace Forlì. Io vorrei invitarti a casa mia a mangiare.

Non ti dimenticherò mai.

Tanti saluti dalla tua amica Rosy

 

Caro Giuffrida,

io ti ammiro molto, per me sei il calciatore preferito e quando ti vedo sul campo che fai dei goal fantastici mi piace molto. Quando siete negli spogliatoi Cicco Graziani si arrabbia però tu stai zitto e ascolti i suoi consigli. Quando vi allenate tu fai sempre goal e sei molto forte. Quando hai giocato contro il Milan hai “beccato” la traversa e ho detto: “Si vede che sei forte!” Hai fatto molto bene ad allenarti nel Cervia, perché ci sono dei giocatori molto forti. Io vorrei vederti dal vivo e vorrei il tuo autografo.

Riccardo Valvola “Il Cervo”

 

La classe 4° con il maestro Giancarlo al lavoro.

Cartellone riassuntivo sulla montagna realizzato dalla classe 3°

Cosa farò da grande

È difficile decidere cosa farò da grande ma a me piace fare lo scienziato, perché è bello fare gli esperimenti scientifici su: animali, piante, terra, ecc.

Però alcuni esperimenti vanno a rotoli ma alcuni vanno bene, quando avrò superato l’università lo farò, e anche bene anzi benissimo.

Spero che quel giorno arrivi, presto, fino allora e continuerò a fare esperimenti inventati all’aperto.

Giovanni Barborini  - Classe IV

 

È difficile decidere cosa farò da grande, ma io ho deciso di correre a Varano con le macchine.

So che è pericoloso, ma io voglio provare lo stesso, perchè mi piace sfidarmi con gli altri piloti.

Corti Patrick - Classe IV

 

La mini fattoria in classe

Noi bambini di 3 elementare abbiamo costruito un recinto in legno munito di cascina e stalla con tutti gli animali. L’idea è nata così per caso, infatti nell’ora di arte immagine avendo trovato fogli grandi e ci siamo messi a costruire da soli un recinto di carta. La maestra ci ha proposto di costruirlo in legno. Felicissimi noi abbiamo eseguito il suo consiglio.

Classe 3°                                            

 

 

Pagina 6 Pagina 8